mercoledì 11 dicembre 2013

Frozen (2013)

Sono appena tornata dal cinema. Sono innamorata. Ma forse non è neanche giusto dire innamorata. No, sono totalmente, inequivocabilmente, irreparabilmente cotta di questo film.

Ci sono due sorelle, due principesse. Sono molto legate e non possono vivere l'una senza l'altra. Un giorno però, quando sono ancora due bambine, Elsa, la maggiore, dotata di poteri magici (per non dire maledetta da poteri magici) ferisce la sorella Anna che rischia di morire congelata. Per salvarla si deve ricorrere ad un incantesimo che però cancella totalmente dalla memoria di Anna i poteri di Elsa. Quest'ultima si rinchiude in se stessa, cercando di controllare il suo gelido potere che sembra però impossessarsi sempre più di lei.
Quando Elsa viene incoronata regina, ciò che lei stessa più temeva si avvera: il suo segreto viene scoperto e prontamente si ritrova circondata da una folla inferocita e terrorizzata che la addita come un mostro.
Elsa si sente costretta a fuggire ma lascia dietro di sé il più gelido inverno che la sua gente abbia mai visto ed è Anna quella che si propone di correre dietro la sorella e sistemare le cose.
La meravigliosa Elsa 
La Disney propone un film che merita a pieno diritto di essere annoverato nei grandi classici. La storia è dolce e coinvolgente (stavo già piangendo dopo i primi 10 minuti...), la vicenda prende snodi inaspettati e ti fa sudare l'agognato lieto fine, con personaggi adorabili e deliziosamente simpatici e divertenti e un antagonista che non è necessariamente quello sotto gli occhi di tutti.
Ho visto questo film in 3D per puro caso (per la mancanza di uno spettacolo 2D all'orario che mi faceva comodo, non perché mi sono ritrovata tutto ad un tratto in una sala con immagini sfuocate...) e devo dire che il risultato dal punto di vista dell'animazione e del più puro aspetto visivo è spettacolare: fiocchi di neve che si muovono quasi con vita propria si impossessano dello schermo e colori così vividi e paesaggi mozzafiato ti trasportano direttamente dentro il film.

Anna e Hans, il suo vero amore... ma sarà poi vero??
Ma l'aspetto più importante, per quanto mi riguarda, di questo film è il fatto che per quasi due ore sono tornata bambina. Ho rivissuto quella magia che impregnava così solidamente la mia infanzia, una magia che proveniva per gran parte proprio dal classico Disney di turno. Mi ha fatto rivivere quella felicità ingenua e senza pretese che un po' tutti perdiamo strada facendo, facendomi guardare, con un moto di nostalgia ai giorni in cui vedevo questi film a Natale, con i miei genitori e tutto il parentame riunito, perché la videocassetta (ah le buone vecchie VHS...) era stato il dono di quel natale.
Insomma un viaggio sul treno dei ricordi che ti fa sorridere mentre ti stringe in una morsa il cuore.

Christoff e Sven alla riscossa
Non mi pare ci sia bisogno di dire che consiglio tantissimo questo film, a tutti, grandi e piccini, perché la Disney in fondo è così, capace di riunire tutti intorno ad una favola.

Vi lascio con il trailer... Enjoy!




5 commenti:

  1. bellissima la recensione fa venire voglia di tornare piccola e andare a vedere subito questo film.
    brava, brava,brava..........

    RispondiElimina
  2. Ok, sono in sala appena esce! Laura

    RispondiElimina
  3. Stupendo il TRAILER!!!! non hai accennato al pupazzetto di neve che sembra il personaggio più divertente del film!!!! :))))) Grazie!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Molto bello penso che in settimana andrò a vederlo, mi hai incurosita...

    RispondiElimina
  5. Mi sembra veramente un film da vedere grandi e piccini!!!!!!

    RispondiElimina